CAPITOLO SESTO

TERAPIA E CURA

Esistono diverse modalità di trattamento chirurgico del carcinoma mammario.

Ciascun caso è differente dagli altri, per cui ogni trattamento viene adattato alle necessità della singola paziente.

L’obiettivo dell’intervento chirurgico è la rimozione di tutte le cellule maligne, ciò può essere ottenuto mediante chirurgia conservativa o effettuando la mastectomia.

Nella chirurgia conservativa si effettua l’asportazione del tumore (tumorectomia) o la quadrantectomia (asportazione radicale della parte malata e parziale del tessuto sano circostante).

La mastectomia consiste, invece, nella rimozione dell’intera mammella.

I fattori che determinano la scelta più adatta al caso specifico includono:

- le dimensioni e la sede del tumore;

- il numero di noduli mammari;

- le dimensioni della mammella.

Nella maggior parte dei casi, dopo l’intervento chirurgico, si rende necessario effettuare una terapia adiuvante il cui obiettivo è quello di eliminare cellule tumorali metastatizzate tale da ridurre il rischio di recidiva del cancro.

Altra metodica di cura è la radioterapia che utilizza raggi X ad elevata energia per colpire le cellule tumorali.

La radioterapia è sempre indicata se la paziente è stata sottoposta a chirurgia conservativa della mammella.

Talvolta si raccomanda un ciclo di radioterapia anche dopo mastectomia: allorquando l’esame istologico deponga per un tipo di tumore con alto rischio di recidiva a livello della parete toracica.

Infotel

Tel. 0881 618816

Tel. 0881 633843

Cell. 345 8844007

Dove Siamo

dove-siamo

Stampa

L'esperto risponde

L'esperto risponde